Una moglie molto perversa

Vorrei presentarmi, io Marco 40 anni ben portati e Mara, questo è il nome di mia moglie, una morettina alta 168 3 di seno con dei capezzoli spropositati per il seno due chiodi grossi con una areola scura, tanto che indossa sempre il reggiseno perchè, dice, che si vergogna se per un brivido di freddo le si vedono i capezzoli duri, un gran culetto a mandolino e una fighetta sempre rasata a pelo corto, siamo sposati da 15 anni. Nel corso del nostro matrimonio siamo stati aperti a tutte quelle situazioni che potevano portare più passione o più complicità traendo sempre giovamento per le nostre scopate. Abbiamo quindi introdotto prima i film hard mentre facevamo l'amore commentandoli e ridendoci anche sopra... poi abbiamo aggiunto il parlarci in maniera scurrile mentre scopavamo... poi da diversi anni abbiamo aggiunto le fantasie, mentre lei godeva io le chiedevo se le sarebbe piaciuto avere altri uomini nel nostro letto e lei si eccitava un casino ... lei ricambiava diccendomi che voleva dividere il mio cazzo con un altra donna spompinami a turno o leccarmi i coglioni mentre fottevo un'altra. Tutto finiva dopo l'orgasmo ci sentivamo appagati tutti e due ma le cose in realtà li facevamo sempre tra noi due, intendo senza coinvolgere nessuno al di fuori delle fantasie.Poi un giorno mentre scopavamo io le ho chiesto quale era la sua fantasia nascosta, quella vera, lei in preda all'eccitazione mi fa "vorrei prendere un bel cazzone nero più lungo e grosso del tuo che mi fotta in profondità mentre tu mi guardi e ti fai una sega"... a dire il vero la cosa da una parte mi ha ferito perchè è vero che il mio cazzo non può competere con quello di un nero, ma non è nemmeno da disprezzare 18 cm. con una cappella rossa e gonfia, d'altra parte l'idea di vederla mentre scopa con un altro mi faceva diventare il cazzo di marmo e i miei movimenti aumentavano di intensità. Lei ovviamente si accorse di questo miglioramento di prestazione e quindi prese sempre più spesso afare fantasie con uomini di colore. Io per eccitarla sempre di più continuavo a scoparla prefigurando situazioni in cui i ragazzi di colore avessero cazzi grossi e lunghissimi e lei godeva come una pazza. Abbiamo cominciato ad esplorarci sempre di più fino a quando un giorno mentre stavamo a letto stavamo iniziando lei con il mio cazzo in mano mi fa: "sai ho letto su un sito che alcuni uomini hanno il buco del culo sensibile godono ad essere leccati ed esplorati li a te piacerebbe?" e senza aspettare la mia risposta si cala sul mio cazzo e comincia a farmi un pompino con i fiocchi, lecca la cappella ci sputa sopra come aveva visto fare nei film porno, poi lo ingoia tutto lo tira fuori e scende sulle palle... mi solleva le gambe e inizia a leccarmi il buco del culo mentre non smette di segarmi il cazzo sempre più duro... io nel frattempo mi occupo con le dita della sua figa, lei si mette a 69 e mentre il le ciuccio il clitoride ed infilo due dita in figa, lei comincia il più bel pompino della sua vita... ingoia il cazzo e succhia come una troiona, mentre fa su e giù comincia ad eplorarmi il culo con un dito, per me, con grande sorpresa fu una senzazione arrapante... mi piaceva il suo dito nel culo, ma non volevo dirglelo. Che coglione, ho pensato dopo, come se lei non si accorgesse che con il "suo" trattamento il mio uccello diventava sempre più duro ed arrapato, tanto che dopo 2 o 3 minuti ho rovesciato nella sua bocca una quantità industriale di sborra. Lei ingoia tutto e mi fa lo vedi che anche a te piace nel culo? Immediatamente rimasi un po interdetto, nel senso che a me non mi erano mai piaciuti gli uomini ma dovevo convenire che il "lavoretto anale" che mi aveva fatto mia moglie mi avera arrapato come non mai. Passarono alcuni mesi e mia moglie aveva introdotto quasi in pianta stabile nelle nostra scopate, oltre alle fantasie, anche il lavorarmi il buco del culo, cosa che d'altro canto io facevo a lei quasi da sempre mentre le leccavo la figa, però una sera mentre scopavamo e fantasticavamo con altri uomini di colore nel nostro letto lei mi dice "mmmh porco dai mettimelo in culo mentre io spompino questo negro...guarda che cazzone duro e grosso che ha... lo voglio nella figa che mi apre in due..." ed la sbattevo sempre più forte e le dicevo si troiona mia dai fatti sbattere da questo cazzone nero dai vuoi che mi mermo e vi guardo mentre scopate? sapevo che era la sua fantasia preferita. Ma lei"no amore mio adesso te lo voglio leccare mentre lo prendo in culo da lui ma vedi quanto è grosso? non come il tuo che è piccolino..." Che troiona pensai gode nell'umiliarmi sulle misure del mio cazzo. Finimmo di fare l'amore con la massima goduria di tutti e due. Dopo non riparlammo più di questa fantasia anche perchè preferivo non sapere se pensava veramente che avevo un cazzo piccolo o se lo diceva solo perchè la cosa la eccitava. Tutto in linea di massima andava benone nel nostro rapporto fino al mese scorso. Usciamo di casa per fare delle compere, lei come al solito è bellissima, quel giorno indossa un vestitino corto un palmo sopra il ginocchio, nero estivo, con delle bratelline che mettono in risalto la sua terza di seno e mi accorgo subito che non porta il reggiseno, le chiedo come mai non ha messo il reggiseno e lei risponde che veramente non ce la fa con il caldo che c'è. Arriviamo al supermercato cominciamo a fare la spesa, lei gira per i reparti e mi accorgo che non perde occasione per piegarsi e guardare tutti i prodotti che sono messi in basso, questo ovviamente le fa sollevare la gonna fino quasi a far intravedere il perizoma che indossa, A questo punto invece di arrabiarmi la cosa comincia ad eccitarmi, lei che si accorge del gonfiore sui miei calzoni mi sussurra: "Ehi porcone manca poco che faccio vedere il culo a tutti e tu ti stai arrapando? allora non sono solo fantasia ti piace che mi metto in mostra?" Ed io che porca che sei appena arriviamo a casa te lo faccio sentire fino in gola. Mi sbrigo a terminare di fare la spesa, non vedo l'ora di arrivare a casa... usciamo dal supermercato e proprio al lato dell'ingresso c'è un ragazzo di colore che vende cd e dvd pirata. li ha distribuiti sul pavimento sopra una coperta. Mara mi fa "dai vediamo se hanno il cd di Anastacia lo sei che mi piace da morire". Comincio a cercare ed il venditore tira fuori da una borsa altri cd e mi dice guarda se trovi qualcosa qui se ne prendi 3 ti faccio lo sconto ed io e se ne prendo 5 quanto me li fai pagare? Intanto Mara si era accucciata a gambe, volutamente, lasciate un po aperte, come se stesse facendo pipì per vedere meglio i CD che stavano per terra, solo che così facendo, la troiona, stava mostrando le mutandine, o meglio la figa visto che era un perizona nero velato davanti che non lasciava nulla all'immaginazione. Mi rendo conto che il ragazzo non riesce più a togliere lo sguardo dall'inguine di mia moglie, guardo lei un po incazzato, e lei per tutta risposta mi sorride e mi fa cenno di guardare il pacco del nero che si è effettivamente gonfiato a dismisura. Allora penso vuole fare la troia? allora gliela faccio fare fino in fondo dico a Omar, così mi dice di chiamarsi che ho dei surgelati nel carrello della spesa e rischio che si scongelino, gli dico che dovrei prendere alcuni Cd ma che non posso farlo adesso, e se lui può venire a casa nostra a mostrarceli. Lui mi risponde che verrebbe volentieri a casa nostra ed intanto continua a fissare le cosce di mia moglie. Ok dico io gli do il nostro indirizzo, che è vicino al supermercato, e lui mi dice che chiama un suo amico per non perdere le vendite li in zona e che comunque entro mezz'ora sarà a casa mia. Andiamo via ed in macchina io e mia moglie siamo realmente imbarazzati, ed in fondo anche un pò preoccupati sappiamo tutti e due che non ce ne frega niente dei Cd ma che l'abbiamo invitato per... andare un po oltre. Poco prima di arrivare a casa lei mi dice "amore sei sicuro?" ed io rispondo sicuro io? sei tu che hai fatto di tutto per rimorchiare Omar, se vuoi sapere come sto ti dico la verità: sono eccitato all'idea di vedere come te la cavi con un altro. Arriviamo a casa e lei mi dice che va a farsi una doccia, io intanto metto a posto le cose che abbiamo comprato al supermercato, mi preparo un caffè e vado in camera a chiederle se ha voglia di un caffè appena entro la vedo che si sta preparando si mette una minigonna le autoreggenti una magliettina di licra molto elesticizzata e... decide di non indossare l'intimo, mi guarda e fa: "preparati che stasera ti faccio vedere di cosa sono capace, e vediamo anche cosa sei capace di fare tu per me, mi ami vero?" certo che ti amo, se non ti amassi non ti permetterei di fare questo. E lei guardando la mia eccitazione che si faceva strada dentro i pantaloni, mi dice: "Tesoro tu lo stai facendo perchè ti eccita avere una moglie troia, pensi che non lo sappia che non vedi l'ora anche tu?". E si aveva proprio ragione adoro vederla fare la troia mi eccita in quel momento potrebbe chiedermi tutto e credo che lei questo lo sappia bene. Suonano al campanello, è Omar, e mia moglie mi dice vai tu ad aprire che vi preparo un aperitivo, fallo accomodare nel salone. Apro la porta e lui saluta gentilmente, chiedo se ha portato i Cd e gli dico di seguirmi fino al salone che mia moglie sta preparando l'aperitivo, lo faccio accomodare sul divano e mi siedo accanto a lui che apre il borsone e tira fuori i cd ed io comincio a far finta di guardare, pochi secondi ed arriva Mara posa il vassoio sul tavolino e si siede nella poltrona di fronte a noi, io noto subito che i suoi capezzoli si sono induriti e certamente non è per il freddo..., nel sedersi fa in maniera che le gambe rimangano un po aperte per far vedere il pelo della sua figa a Omar... poi comincia anche lei a far finta di vedere i cd... dopo un po chiede a Omar "Hai per caso DVD porno?". Lui rimane un po perplesso, probabilmente non si aspettava che quella porcona di mia moglie fosse così diretta davanti a me, io per sciogliere il ghiaccio dico a Omar sai adora che le trastullino la figa e noto che il gonfiore della sua patta aveva ripreso vigore, allora mia moglie dice ad Omar "sono curiosa di vedere se la fama sulle dimensioni del cazzo dei ragazzi di colore è vera potresti tirartelo fuori?" lui mi guarda ed io faccio cenno che può farlo liberamente. Lui allora si abbassa i pantaloni e tira fuori un cazzone mai visto sarà stato lungo almeno 30cm. ma la cosa impressionante era la circonferenza, almeno il doppio del mio con una cappella grossa e rotonda, mia moglie comincia ad avvicinarsi a 4 zampe a noi lo impugna con una mano e lo scappella muovendolo su e giù lentamente intanto mi infila la lingua in bocca mugolando come se avesse un cazzo già nella figa, evidentemente stava già pregustando la sua scopata. Omar comincia a palpare le tette della porca mentre non distoglie lo sguardo dal culo reso ancora più a mandolino dalla posizione di mia moglie... Mara si stacca dalla mia bocca e mi sussurra "arore mio è immenso non riesco nemmeno a tenerlo tutto in mano aiutami tu" e guardandomi negli occhi prende la mia mano e l'accomagna sul cazzo di Omar. Io arrapato come non mai comincio a segare quel cazzo grosso rendendomi conto per la prima volta che mi eccitava avere quel cazzo in mano e potevo capire realmente la differenza con il mio... Mara mi sbottona i calzoni tira fuori il mio cazzo e mentre me lo sega mi dice, "ancora non ti ho toccato e sei così arrapato? Ti piace il cazzo vero? dai dimmelo che ti piace che mi fa eccitare questa situazione" ed io come un automa si amore adoro il cazzo di Omar, non vedo l'ora di vederti impalata da lui. Lei scende a spompinarmi mentre io continuo la sega al nostro amico che a questo punto si scioglie e comincia a passare le sue dita da dietro sul culo e sulla figa di mia moglie che ormai è un lago di umori. Lei scende lungo le mie palle che diventano sempre più gonfie poi risale sull'asta continuando ad allargarsi le chiappe con una mano dopo un po lei molla il mio cazzo e passa a leccare e spompinare quello di Omar mentre io continuo a segare lui lei mi sta facendo una pippa a me... Ad un tratto fa distendere Omar sul divano e gli sale sopra la bocca per farsela leccare, omar non aspettava altro e comincia a slappare come un forsennato mentre le infila prima un dito e poi due nel culo, lei mi tira a se e mi rinfila la lingua in bocca poi mi dice "senti che buon sapore ha il cazzo di Omar? Vai tu a leccarglielo e bagnalo beme altrimenti questo mi spacca in due se non è ben lubrificato" io la guardo interdetto ma l'eccitazione e tanta e anche la voglia di leccare quel palo nero lei accompagna la mia testa giù verso il suo cazzone duro ed io per la prima volta sto rendendo in bocca un cazzo enorme che tra un po finirà nella figa di mia moglie... lo spompino per un po mentre lei spinge su e giù con la mano la mia nuca geme sotto i colpi di lingua di Omar che gli ha già infilato tre dita nel culo lei mi afferra per i capelli mi solleva dal quel palo di carne nera e mi dice lo stai spompinando alla grande sei un frocio e mi rispinge giù sul quel cazzo continuo a spompinarlo fino a che lei don decide che ora di infilarselo nella figa mi sposta e si siede sopra il cannone di Omar a smorzacandela, io mi metto in piedi sul divano perchè vorrei infilarglielo in bocca ma lei mi ferma e mi dice no, voglio che mi guardi e ti fai una sega con quel cazzettino che hai... Mi sento umiliato ma sono nel contempo eccitato e comuncio a farmi una sega mentre lei scopa come una vacca e grida "dai Omar spaccami in due con il tuo cazzone fammi sentire veramente donna... aprimi la fregna davanti a quel cornuto di mio marito che sta godendo mentre gli stanno scopando la moglie..." e poi "siii sei fantastico mi stai spaccando l'utero si continua ma non sborrare che lo voglio anche nel culo". Io a vedere quella scena mi arrapavo sempre di più ed incitavo lui si dai Omar spaccala la zoccola vedi come gli piace il cazzo nero dai faglielo sentire nel culo aprila la vacca. Lei a questo punto si solleva dal suo cazzo e si mette per terra alla pecorina e gli dice "dai Omar impalami il culo voglio sentirmi inculata per davvero" e tu, rivolgendosi a me, "impugna il suo cazzone e dirigimelo nel culo voglio che sia tu a farmi inculare" io esegua non prima di aver scappellato due o tre volte il cazzo di Omar, lei se ne accorge e mi dice "brutto frocio che non sei altro ma ti piace tanto il cazzo? mettiti a pecorina davanti a me che ti lecco il buco del culo e te lo faccio sfondare da Omar". A quel punto ebbi veramente paura, non avevo mai preso il cazzo nel culo ma soltanto il dito di mia moglie che, ovviamente, era molto più piccolo di quel palo di carne ma mi inginocchiai comunque davanti a mia moglie che mentre lo prendeva in culo da Omar, mi leccava e sditalinava il buco del culo... io da una parte ero terrorizzato e dall'altra avevo voglia di sentire cosa provasse mia moglie con un palo nel culo. Per fortuna mia Omar non resistette a lungo dentro al culo di mia moglie e disse signora, non ce la faccio devo sborrare, lei si sfilò il cazzo dal culo lo avvicinò alla mia bocca e prese a masturbarlo sempre più velocemente dicendogli "dai Omar versa la tua sborra nella bocca di quel frocio cornuto di mio marito" Lui venne copiosamente tanto che la sborra mi colava dalle labbra mia moglie mi infilò subilo la lingua in bocca per un bacio lungo e appassionato poi disse "Buona la sua sborra ti piace? La prossima volta ti ci farò un clistere". Da quel momento la nostra vita, specie sessuale cambiò, ma questo ve lo racconterò la prossima volta.

Commenti

Post popolari in questo blog

Porno per lei: dove trovarlo?

Una storia eccitante

La prima volta in cui l'ho preso nel culo