Sesso in metro a Roma

Ho fatto l'università facendo su e giù con il trenino di Ostia. Spesso il trenino era quasi vuoto. Con la mia ragazza ci mettevamo sempre in ultima fila, lontani dagli sguardi. E durante l'ora di viaggio spesso si addormentava, come una bambina, sulle mie ginocchia. Un giorno, io, mi aprì la cerniera! Se la prese molto e divenne rossa dalla vergogna. Non volle parlarmi per tutto il giorno. Mi ricordo benissimo il giorno dopo..... Il trenino era quasi deserto. Fu lei ad aprirmi la cerniera e inizio ad accarezzarmelo con la mano fino a farmi venire. Fece piano, molto piano. Di nascosto, per non farsi vedere e divenne rossa Poi con un fazzolettino di carta si asciugò e mi sorrise.. Fu così per una settimana, fino a che un giorno, sorridendo mi disse; Non ho i fazzolettini oggi! e io le dissi Fa niente. Lo faremo domani.... Fu allora che dopo un pò me lo sentì succhiare. Fu allora che imparò a Bermi tutto. Faceva sempre molto piano di nascosto, diventava rossa e mi sorrideva. Fu da allora, che per 5 anni mi bevve in Metro.

Commenti

Post popolari in questo blog

Porno per lei: dove trovarlo?

Una storia eccitante

La prima volta in cui l'ho preso nel culo