Giocare con un culo vergine

mi chiamo franco,ho 37 anni e la mia donna si chiama erika ed ha 29 anni. ci siamo conosciuti 3 anni fà, e subito è scoppiato l'amore e un'affinità sessuale sorprendente.io venivo da una lunga storia noiosa,lei da tanti maschietti giovani che non erano ancora riusciti a farle provare un orgasmo. abbiamo passato questi 3 anni a recuperare il tempo perduto,scopando in ogni momento libero,in casa,ma anche in ufficio,in auto,all'aperto,ogni volta che siamo da soli lei si avvicina e si mette il cazzo in bocca. è riuscita,utilizzando fica,bocca,culo e mani,a farmi sborrare 8 volte in un giorno,e comunque,almeno 3 sborrate al giorno sono di regola. dopo 3 anni,il mio cazzo,ha cominciato a perdere qualche colpo,riusciamo a fare delle scopate bellissime,ma è un pò più difficile farlo indurire,e ci vuole molto tempo x farlo sborrare,cosa che lei pretende,dato che raggiunge l'ultimo dei suoi molteplici orgasmi in un rapporto,ricevendo la sborra in bocca,mentre si sditalina la passera. dato che abitiamo vicino rimini,x eccitarci con un diversivo,abbiamo deciso di andare in macchina nella zona dove di notte si possono incontrare dei trans,dato che io spesso gli parlavo di queste figure ambigue e lei invece,non ne aveva mai visti. premetto che ho un uccello di tutto rispetto,20 cm,e lei stessa mi dice che pur avendone presi diversi,non ne ha mai trovati più grandi del mio,ma davanti ad un paio di trans,abbiamo dovuto ricrederci,...nudi,con una giacca aperta sul davanti,dove uscivano due tette di almeno 4°misura,e con un cazzo che da moscio era più grande del mio in tiro. passando avanti e indietro varie volte,ci siamo eccitati moltissimo per ciò che stavamo vedendo,e lei ha cominciato a toccarmi, mentre io giudavo a 30 all'ora,lei mi tirava una sega favolosa. ad un tratto passiamo davanti ad un trans fuori dal solito,era vestita con un reggiseno si e no di una seconda taglia, aveva un pantaloncino corto aderente,dove non si vedeva nessuna bozza,e,soprattutto,era bellissima,con dei biondi capelli lunghi e un viso con lineamenti assolutamente femminili. abbiamo cominciato a chiederci se fosse un trans o una donna,ma tutti e due sostenevamo comunque che fosse donna.quindi sopraffatti dalla curiosità,ci fermammo a chiederle notizie in merito,essa si avvicino al finestrino e ci rispose:- -se mi pagate vengo con voi e scoprite il segreto! la voce era molto femminile ma non ci dava comunque una risposta certa! -se ti facciamo salire,vorremmo guardarti solamente,dato che non abbiamo mai fatto sesso con altre persone da quando stiamo insieme! lei- datemi 50 euro che salgo in auto,poi vediamo quale giochi ci và di fare. salì in auto e raggiungemmo un posto tranquillo,io ed erika,essendo sui sedili anteriori,ci girammo verso di lei e la trovammo con in mano un cazzetto piccolo,ma a vederlo duro come il marmo,che si stava masturbando. ci chiese di uscire tutti dall'auto,dato che in 3 all'interno era impossibile muoversi. appena scesi,la osservammo in tutto il suo splendore,alta bella,bionda,con le tette e questo cazzetto che continuava a menarsi. eva,così disse di chiamarsi,si girò verso erika,e le disse di provare a succhiarglielo,solo per provare,erika mi guardò,ed io ero talmente eccitato che non seppi dire di no. lo ingoiò fino in fondo,dato che non era molto grande,e poi prese a farlo andare su e giù nella sua bocca. eva ad un certo punto la fermò e ci disse di spogliarci anche noi,lei ci avrebbe guardato a far sesso intervenendo senza forzature,quando lo riteneva opportuno. mi rendo conto ora,che eva aveva ben capito che io ero estremamente curioso ed eccitato,e che erika aveva una voglia tale trattenuta a stento,solo per paura di fare qualcosa che poteva turbarmi. una volta nudi,prese a farmi una sega,si complimentò per le mie misure,e mi disse di infilarlo in fica ad erika dal di dietro,così che erica intanto poteva continuare a succhiarla. dopo qualche minuto di pompaggio continuo,mi sentivo venire,e rallentai le spinte,volevo continuare questo intrigante gioco,allora eva,rendendosi conto di ciò,mi venne vicino,mi tolse dalla fica di erika,si mise al mio posto e cominciò a sbatterla in maniera furiosa,poi lo estrasse dalla fica e glielo infilò tutto in culo,il cazzo era bagnatissimo dagli umori,il culo di erika è molto aperto,ed entro di colpo,tigliendole il fiato. io ero rimasto a guardare,impressionato dalla foga di questa persona,dai modi così femminili,ed invece più maschio di un camionista. eva mi disse di appoggiare le mani sul cofano dell'auto,che mi avrebbe appoggiato il cazzo contro il mio culo,senza farlo entrare,solo per giocare con un buco vergine...

Commenti

Post popolari in questo blog

Porno per lei: dove trovarlo?

Una storia eccitante

La prima volta in cui l'ho preso nel culo